Il Reiki mostrato con foto agli infrarossi

Oggi grazie alla tecnologia agli infrarossi è possibile mostrare visivamente il Reiki, essendo esso incluso in tali lunghezze d’onda. Grazie all’aiuto offertoci da Giacomo Bonaiti, ingegnere e reikista appassionato al quale va la nostra riconoscenza, abbiamo realizzato foto infrarossi degli allievi prima e dopo alcuni corsi di Reiki. L’intento era quello di osservare le variazioni tra prima di avere Reiki e dopo aver fatto il corso.

L’analisi dei dati è ancora in corso ma pubblichiamo qui le prime foto.

Foto a infrarossi prima del corso di Reiki di primo livello:

Foto infrarossi senza Reiki

Foto 1
Persona in posizione normale di riposo che non ha il Reiki.

Foto infrarosso senza Reiki 2

Foto 2
Stessa persona dopo aver fatto la “centratura”, che ai reikisti serve per far partire il Reiki, mettendo le mani all’altezza del cuore per 1 minuto. Si intravvede un lieve segno sul petto dove sono state appoggiate mani e braccia, tuttavia l’aumento medio della temperatura è stato di 0,5 gradi (non significativo).

Foto a infrarossi dopo il corso di Reiki di primo livello:

Foto infrarossi con Reiki 1

Foto 3
Immagine a infrarossi di un Reikista in posizione “normale” di riposo.

Foto infrarosso con Reiki 2

Foto 4
Immagine a infrarossi dello stesso reikista dopo 1 minuto di centratura. Si può notare il segno più marcato sul petto e soprattutto l’aumento medio della temperatura di quasi 3 gradi (da 28,2 a 31,1), con uno scarto significativo rispetto ad un non reikista.

Condividimi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy