Livelli del Reiki

Pietre

I livelli del Reiki nel metodo Usui sono tre ai quali segue il Master. Il Reiki infatti è ordinato in livelli distinti di cui il primo è quello fondamentale e parte dal corpo fisico; il secondo aggiunge degli strumenti per far fluire più Reiki, per accedere alla sfera mentale ed emotiva e per utilizzarlo in modo piu’ ampio; il terzo livello aggiunge due tecniche supplementari per incentivare un profondo lavoro su di se e sugli altri, permette di portare equilibrio direttamente alla sfera spirituale e di favorire il riallineamento non solo della colonna vertebrale, ma in un ottica più ampia, delle persone nel proprio percorso di vita. Il livello Master invece è un percorso e serve per preparare al meglio i futuri insegnanti di Reiki.

 

REIKI PRIMO LIVELLO

 

E’ il Reiki vero e proprio: contiene tutti gli insegnamenti che servono a praticare Reiki su di sé e su altre persone, animali, piante, e molto altro, per cui molte persone si fermano qui. Il corso di primo livello dura circa 12 ore divise in 2 o 3 sessioni in giorni consecutivi.
Il partecipante dal primo giorno è già in grado di far scorrere l’energia attraverso di sé ogni volta che lo desidera. Nel corso  vengono insegnate e sperimentate le posizioni standard per far Reiki su di sé e sugli altri, gli usi del Reiki nelle emergenze, in presenza di malattie e nelle più varie situazioni (bambini, medicine, bevande, cibi, creme…). Inoltre l’insegnante trasmette con esempi la sua esperienza pratica, in modo che gli allievi possano avere una visione più ampia possibile dell’utilizzo della tecnica.
Nel corso di Reiki per bambini invece gli argomenti teorici sono limitati allo stretto indispensabile ed espressi attraverso un racconto metaforico creato ad hoc, mentre la pratica è preponderante.

 

REIKI SECONDO LIVELLO

 

Dopo aver utilizzato e compreso il Reiki a fondo, a volte può nascere l’esigenza di saperne di più, di approfondire la conoscenza in questa disciplina traendone ulteriori benefici. In questo caso si può accedere al II livello, dopo un breve colloquio con l’insegnante. Consigliamo comunque di lasciar passare almeno sei mesi dal I livello: spesso le persone aspettano anni.
Il corso dura circa 8 ore di seguito o divise in 2 sessioni in giorni consecutivi.
Il secondo livello comprende principalmente la possibilità di fare scorrere più energia, di fare Reiki a distanza (cioè senza dover toccare l’oggetto del trattamento Reiki) e di fare il cosiddetto Reiki mentale, che agisce direttamente sul piano psicologico-emotivo e quindi ad un livello più profondo di quello fisico.
La bellezza del II livello sta a nostro avviso nelle infinite combinazioni di queste tre modalità, che ampliano di molto il campo delle applicazioni (permettendo ad esempio di curare traumi psicologici del passato, situazioni stressanti, ecc.) e che ci possono davvero cambiare la vita!

N.B.USO DEI SIMBOLI NEL SECONDO LIVELLO DI REIKI Siccome gli allievi di Usui facevano fatica ad utilizzare le tecniche contenute nel II livello, questi poco prima di morire introdusse “una scorciatoia” che ha reso facile ed immediato l’uso di tali tecniche: i cosiddetti simboli del Reiki. Vi è un grosso equivoco riguardo ad essi, in quanto nella nostra cultura l’uso dei simboli richiama spesso l’esoterismo: in realtà i simboli del Reiki sono ideogrammi o altri segni diffusissimi in Giappone anche al di fuori del Reiki. Il motivo per cui si chiede ai reikisti di non divulgarli è quindi unicamente per non creare malintesi. “Ma se sono semplici parole giapponesi, come fanno ad aiutarci rendendo la tecnica più semplice?” direte forse voi… In termini psicologici occidentali diremmo che i simboli del Reiki sono simili ad “ancore cinestesiche, visive ed uditive”, il cui funzionamento è ben noto anche da noi a partire dagli anni ’70 del secolo scorso e che sono largamente usate in psicologia, pubblicità, ecc. Come e perché funzionano viene spiegato diffusamente nel corso di secondo livello di Reiki, basti qui comprendere che Usui aveva bisogno di tre segni grafici associati ad un suono per facilitare i suoi allievi nella pratica e li prese intorno a sé senza sforzarsi né tanto meno inventarli, canalizzarli, ecc.

 

REIKI TERZO LIVELLO

 

Con il primo livello si opera passando dal corpo fisico, e da qui il benessere si diffonde ad ogni livello, mentre con il secondo livello c’è la possibilità di accedere direttamente alla sfera mentale. Il terzo livello Reiki permette invece di operare in modo diretto a livello spirituale.
Nel terzo livello come da noi proposto (al contrario dei primi due livelli, il terzo differisce molto nei contenuti da una scuola all’altra) si potrà acquisire la facoltà di far fluire il Reiki direttamente nella nostra parte più profonda, sia essa chiamata anima, spirito, o come si preferisce. Impareremo inoltre a ri-allineare le persone a quel progetto di vita che, secondo la maggior parte delle tradizioni e delle culture, è il motivo per cui siamo al mondo.

Vediamo qui di seguito queste tecniche più in dettaglio.

1- Reiki spirituale

Sebbene il Reiki agisca a tutti i livelli (tipicamente si distingue in corpo, mente e spirito) “entrando” dalla sfera fisica (con il primo livello) o mentale (con il secondo livello) ed essendoci in genere in questi ambiti molti squilibri su cui agire, squilibri antichi o che ci procuriamo quotidianamente, il Reiki rischia di non arrivare a sufficienza al livello spirituale. Con questa tecnica l’energia arriverà e riequilibrerà direttamente la sfera spirituale, in modo da rinforzare questa parte di noi stessi.
Quante volte ci sentiamo “arrivati alla frutta” e ci perdiamo d’animo, quante volte avremmo bisogno di energia per risollevarsi e ricominciare dopo eventi traumatici, oppure semplicemente per seguire la nostra strada con maggior coraggio e forza?
Il Reiki spirituale ci darà proprio questo, in modo talmente marcato che un solo trattamento già dà risultati evidenti. Potrai praticarlo su di te, sugli altri, di persona o a distanza. Come dicono molti allievi, l’impressione sarà che “scorra più vita dentro di noi”!

 

2 – Allineamento Reiki

Questa tecnica è stata sviluppata all’interno della nostra scuola, ha come base il Reiki ed è complementare ad esso.
Quante persone sentono di essersi “perse per strada” lungo il proprio percorso, dimenticando il proprio scopo nella vita o non avendo le forze per realizzarlo?
La tendenza a seguire la mente anziché il cuore, traumi, paure, il poco ascolto di sé, credenze limitanti e condizionamenti di vario genere potrebbero aver provocato un allontanamento dal nostro progetto di vita originario e come conseguenza non siamo più allineati con esso, non fluiamo più agevolmente nella corrente della vita e ci sentiamo persi. Spesso queste “storture” si rendono visibili anche sul piano fisico, ed in particolare nell’ossatura che tende a mantenerle anche quando sono stati risolti i traumi originari, in un circolo vizioso in cui prima la mente ha influenzato il fisico e poi viceversa.
L’Allineamento Reiki permette di riallineare i tre livelli della persona (corpo/mente/spirito) nel proprio progetto di vita, riportandola in linea con ciò che avrebbe dovuto essere e che non è: in sintesi favorisce il ritornare su tutti i piani ad essere ciò che eravamo già ma che avevamo dimenticato.
Il Reiki ci permette di ritrovare l’equilibrio, ma potremmo essere in equilibrio senza essere “sulla nostra strada”: l’Allineamento Reiki cerca di rimediare a questo secondo problema.
N.B. Che la vita abbia un progetto, uno scopo, un piano originario, è opinione condivisa da praticamente tutte le tradizioni spirituali: tuttavia gli effetti dell’allineamento a tutti i livelli, compreso quello fisico, sono tali da giustificarne la pratica a prescindere da tale credenza.
Il trattamento di Allineamento Reiki è costituito da un ciclo di 4 o più sessioni effettuate di persona e a distanza ed avviene sempre per il massimo bene del ricevente: la colonna vertebrale e l’apparato muscolo-scheletrico si riallinea dolcemente così come il nostro intero sistema energetico.
Il corso presuppone l’aver già ricevuto il ciclo di trattamenti di Allineamento Reiki iniziando almeno due mesi prima del corso vero e proprio che invece dura 10 ore suddiviso in due giorni consecutivi. Al corso di terzo livello si può accedere dopo un anno di pratica di secondo livello, una ri-partecipazione ad un secondo livello ed un colloquio con l’insegnante.
Il terzo livello implica l’uso del quarto simbolo Reiki e due diverse attivazioni, una per ogni tecnica sopra descritta.

 

REIKI MASTER

 

Diventare Master Reiki è un percorso più che un corso ed ha come scopo quello di formare insegnanti di Reiki che amano diffonderlo con cuore, impegno e passione. Non è finalizzato ad essere più efficaci nei trattamenti o ad essere più “potenti”: non vogliamo illudere nessuno su questo punto, per acquisire nuovi strumenti terapeutici è sufficiente il terzo livello.
Essere insegnanti significa comprendere profondamente ciò che si dice nei corsi, avere una vasta esperienza diretta del Reiki in ogni sua applicazione, saper esporre correttamente gli argomenti, saper prendersi cura dei propri allievi e relazionarsi con loro.
Il conseguimento del Master Reiki prevede almeno sei mesi di pratica di terzo livello, la ri-partecipazione gratuita al maggior numero possibile di corsi di primo, secondo livello e terzo livello (variabile in base al curriculum reikistico dell’aspirante Master), l’approfondimento di alcuni argomenti, un esame per dimostrare la profonda conoscenza di tutti gli argomenti dei tre livelli, l’attivazione a Master Reiki e Master di Allineamento Reiki, l’insegnamento delle attivazioni ed un affiancamento ad un corso di Reiki per ogni livello (anche più se l’allievo desidera) tra quelli in calendario.
Al termine del percorso, come per ogni livello, viene rilasciato un diploma di Reiki Master ed uno di Master in Allineamento Reiki validi ai fini dell’insegnamento di queste due tecniche.

 

RI-PARTECIPAZIONE AD UN SEMINARIO DI REIKI

 

Esiste una consuetudine in tutto il mondo in virtù della quale coloro che hanno partecipato ad un seminario di I o II livello possono ri-partecipare gratuitamente a seminari dello stesso livello presso qualunque insegnante. Questo perché è molto utile, dopo aver praticato per un certo periodo, ri-partecipare per portare la propria esperienza, porre domande, ripassare… le cose si comprendono ben diversamente, dopo che si ha già una certa esperienza.
Noi volentieri aderiamo a questa usanza, se sei allievo di un’altra scuola da noi sei il benvenuto!

Se vuoi sapere le date dei prossimi corsi di Reiki vedi qui di fianco il calendario dei corsi per tipologia di corso o per città, e per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter.