Alimentazione consapevole: yin e yang a tavola secondo la macrobiotica

La macrobiotica ci aiuta a scegliere i cibi più adatti a noi secondo il loro valore energetico (yin e yang) e non soltanto in base alla chimica.

L’alimentazione e il cibo possono essere analizzati dal punto di vista più chimico e nutrizionale: sali minerali, vitamine, calorie… Ma anche energetico. È quello che fa la macrobiotica, una pratica alimentare basata sull’equilibrio tra le forze antagoniste e complementari che, secondo le antiche teorie filosofiche orientali, governerebbero l’universo.

L’organismo sano è in equilibrio energetico. Un equilibrio dinamico, in continua trasformazione.
Tutta la realtà e la vita è un movimento continuo di trasformazione di due energie: lo Yin e lo Yang. La notte e il giorno, il buio e la luce, il femminile e il maschile, il freddo e il caldo.
Queste due qualità energetiche ci accompagnano ogni giorno e ogni giorno le sperimentiamo anche attraverso le nostre funzioni primarie: respiro (espirazione-inspirazione) e battito cardiaco (diastole-sistole).
L’energia Yin (espansiva) rinfresca e rilassa. Se è eccessiva, ci raffredda indebolendo il nostro livello energetico (conservato nei reni che infatti temono il freddo!).
L’energia Yang (contrattiva) riscalda, attiva, fornisce forza. Se è eccessiva, ci riscalda eccessivamente e crea una contrazione eccessiva, favorendo accumuli, tensioni, infiammazioni, rigidità (non a caso, un eccesso di sale, di prodotti di origine animale e conservati favoriscono l’ipertensione arteriosa!).
Imparando a conoscere quali sono gli alimenti più yin, quelli più yang e quelli con un buon equilibrio di yin e yang, è possibile regolare la propria alimentazione in base alle effettive condizioni di salute, età, sesso, livello di attività fisica, stagione e fascia climatica in cui si vive.

Non esistono cibi giusti o cibi sbagliati, bisogna solo cambiare visione, osservare l’alimentazione da un punto di vista energetico e non solo nutrizionale.

I cibi Yin e Yang

I cibi vengono classificati in base a queste due qualità energetiche, dai cibi estremamente Yin: coloranti, conservanti, edulcoranti, alcool, zuccheri raffinati, succhi vegetali e di frutta, spezie, saffè, tè, frutta tropicale (banana, mango,ananas, ecc.), latte e yogurt, oli vegetali.
Ai cibi estremamente Yang: pesce a carne bianca, pesce azzurro, crostacei, prodotti da forno, carne bianca, formaggi stagionati, carne rossa, salumi, uova, sale.
Al centro troviamo cibi equilibrati come cereali integrali e legumi che hanno una meravigliosa particolarità. Rappresentano al meglio questo equilibrio dinamico (ricordiamo che è la trasformazione che permette la vita): sono, al contempo, seme (Yang) e frutto (Yin).

La macrobiotica non è solo una dieta ma un vero e proprio stile di vita.
Ci consente di vivere in armonia con la natura, partendo da un’alimentazione sana, bilanciata, a base di prodotti biologici, stagionali, non trasformati, senza chimica, conservanti, coloranti, ecc.

La stagionalità è un aspetto fondamentale della macrobiotica. La natura stessa, nella sua immensa saggezza, ci offre quello che ci serve nel momento in cui ci serve (oltre che nel luogo in cui ci serve). Mangiare prodotti fuori stagione significa dare al nostro organismo energie non adatte al periodo e creando i presupposti per il disequilibrio e la malattia.

La macrobiotica ci aiuta a diventare consapevoli di quelli che sono gli effetti del cibo sul nostro corpo e sulla nostra mente.

La macrobiotica consigliata anche dai medici
Secondo il prof. Franco BerrinoLa macrobiotica ha un impatto positivo sull’intero organismo perché riduce le infiammazioni (all’origine di molte malattie), tiene sotto controllo l’innalzamento della glicemia e aiuta a prevenire problemi cardiaci, diabete, demenza senile. Inoltre, essendo un’alimentazione povera di proteine, stimola poco i fattori di crescita: elemento fondamentale per bloccare la proliferazione di cellule tumorali.” Il prof. Berrino la applica ai suoi studi sulla correlazione tra salute e alimentazione, all’interno del Progetto Diana per le donne con Tumore al seno.
Il dott. Neal Barnard parla così della macrobiotica: “Ho visto molti pazienti scoraggiati, che hanno affrontato problemi di salute per i quali l’approccio tradizionale si era rivelato semplicemente inefficace, e che, seguendo i principi della Macrobiotica, hanno riconquistato la loro salute e vitalità.

VUOI APPROFONDIRE?
Partecipa alla prossima Conferenza sull’Alimentazione Consapevole.
Richiedi una consulenza individuale o sperimenta il Kitchen Coaching.

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy