Benefici del Reiki per stress e burnout degli infermieri ai tempi del Covid19

Gli infermieri affrontano quotidianamente alti livelli di stress e ansia. Nel tempo, questo stress continuo può portare a una serie di problemi fisici, mentali ed emotivi che possono ridurre la qualità della vita e le prestazioni lavorative. In questo momento d’emergenza per il coronavirus il loro livello di stress è decisamente aumentato! L’esperienza e la ricerca hanno dimostrato che i trattamenti Reiki possono produrre benefici concreti per gli infermieri con stress cronico.

Gli infermieri e lo stress

Secondo il National Institutes of Health, lo stress è molto comune tra gli infermieri in tutti i reparti. Le fonti tipiche di stress comprendono l’assistenza al paziente, le responsabilità, il processo decisionale e la gestione dei cambiamenti, difficili relazioni interpersonali, problemi di personale, lunghe ore di lavoro, stress emotivo legato alla gestione della sofferenza umana. A causa di tutti questi problemi, gli infermieri sono ad alto rischio per una condizione nota come “sindrome da burnout“. Alcuni dei sintomi della sindrome da burnout includono riduzione della realizzazione personale, depersonalizzazione ed esaurimento emotivo. In molti casi, gli infermieri che soffrono in burnout incontreranno problemi sia nella loro vita personale che professionale, poiché è difficile separare completamente questi due settori.

I benefici del Reiki per gli infermieri in burnout:

Reiki e infermieristica vanno molto d’accordo e questa tecnica giapponese è ampiamente utilizzata dagli infermieri, una categoria che spesso è costituita da reikisti che hanno frequentato un corso.
Fino ad un po’ di tempo fa, per i corsi Reiki agli operatori sanitari, era possibile ottenere crediti ECM.

In particolare nei momenti di stress e burnout, come quello attuale, il Reiki rappresenta un utile supporto complementare:

Il Reiki aiuta a ridurre l’ansia e lo stress
Le sessioni di Reiki possono indurre rilassamento riducendo così stress e ansia. Poiché lo stress e l’ansia sono così comuni tra gli infermieri, questo effetto può essere molto utile, specialmente tra gli infermieri con sindrome da burnout.

Il Reiki facilita il ri-equilibrio
Molte persone riferiscono di sentirsi più equilibrate, sia fisicamente che emotivamente, dopo un trattamento Reiki.

Il Reiki riduce il dolore
A causa dell’intenso lavoro fisico che la relazione di cura presuppone, molti infermieri soffrono di dolori. I trattamenti Reiki riducono le sensazioni di dolore, migliorando così il senso generale di benessere degli infermieri.

Il Reiki può rafforzare il sistema immunitario
Gli infermieri sono spesso esposti a batteri, virus e altri agenti patogeni mentre lavorano con i pazienti. Evidenze scientifiche indicano che Reiki può rafforzare il sistema immunitario impedendo così agli infermieri di ammalarsi spesso o di essere vulnerabili alle infezioni.

Il Reiki migliora il senso di controllo
Gli infermieri spesso hanno la sensazione che la loro vita non sia interamente sotto il loro controllo. Potrebbero non essere in grado di stabilire i propri programmi, decidere quali compiti assumeranno o prendere altre decisioni importanti che incidono sulla loro quotidianità. Quando un infermiere pratica Reiki (ricevendo trattamenti o realizzando in autonomia auto-trattamenti) sta assumendo il controllo del proprio corpo, della propria mente e della propria salute. Ciò può ripristinare il senso di controllo ed il self-empowement.

Burnout: gestire ma anche prevenire

Sulla base sia della ricerca che delle relazioni aneddotiche il Reiki può essere utile agli infermieri in molti modi.
Gli infermieri che sono già stressati e hanno a che fare con la sindrome da burnout possono sperimentare una riduzione dell’ansia.
Allo stesso modo, anche gli infermieri che sono solo leggermente stressati e che non presentano complicanze dello stress correlato al lavoro possono beneficiare ugualmente del Reiki. È possibile, infatti, praticare Reiki per prevenire il verificarsi di tale sindrome e/o ridurne la gravità.

Gli studi sull’applicazione del Reiki allo stress e al burnout degli operatori sanitari

Numerosi sono gli studi che attestano i benefici dei trattamenti Reiki rivolti agli operatori sanitari, soprattutto se infermieri!
Eccone alcuni…

Per approfondire gli altri studi clicca qui.

Sei un infermiere o un operatore sanitario sotto stress?
Sperimenta trattamenti Reiki anche a distanza in attesa di partecipare ad un Corso di Reiki per apprendere la tecnica e utilizzarla in autonomia per il tuo benessere e per quello delle persone che assisti o che ti stanno vicino.

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy