Il Brasile aggiunge il Reiki tra le terapie complementari

Tra il 2017 e il 2018 il numero delle pratiche complementari riconosciute dal Sistema Único de Saúde (SUS) in Brasile, l’equivalente del nostro Sistema Sanitario Nazionale, è cresciuto notevolmente fino a raggiungere 29 terapie integrative. Il Reiki è stato aggiunto nel 2018.

L’uso di pratiche integrative nel Sistema Sanitario Unificato (SUS) brasiliano è ​​cresciuto ogni anno, come complemento dell’assistenza sanitaria. La crescita è stata del 46% tra il 2017 e il 2018. Pertanto il Ministero della Salute ha iniziato a offrire una lista di 29 pratiche integrative da realizzare individualmente o in gruppo.
Il numero di attività relative a queste pratiche registrate nei sistemi del SUS tra il 2017 e il 2018 è più che raddoppiato, passando da 157.000 a 355.000 sessioni, con un incremento di oltre il 126% .
Lo spessore di questo aumento è evidenziato anche nel numero di partecipanti a queste attività, che sono cresciute del 36%, da 4,9 milioni a 6,67 milioni nel periodo.
Quando nel 2006 il Sistema Sanitario Nazionale brasiliano ha iniziato ad implementare le pratiche integrative complementari, le opzioni a disposizione dei pazienti erano solo 5: medicina cinese tradizionale e agopuntura, omeopatia, medicina antroposofica, idroterapia e fitoterapia. Attualmente il numero è salito a 29 incorporando ben 14 nuove pratiche tra cui il Reiki.
Le pratiche integrative e complementari (PICS), come vengono chiamate in Brasile, sono riconosciute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). I documenti dell’OMS guidano i paesi ad adottare queste pratiche nei loro sistemi sanitari nazionali. In Brasile, queste pratiche sono state riconosciute e hanno avuto l’estensione richiesta nel SUS.
L’utilizzo di queste pratiche si verifica nell’ambito delle Unità sanitarie di base (BHU) ma a anche in cure specialistiche, in unità ospedaliere e centri specializzati.
Oltre ad aumentare la diversità dell’offerta, il numero di strutture che le hanno introdotte è aumentato del 13% nel 2018.
Fonte

Leggi tutti gli altri Studi sul Reiki e scopri gli Ospedali in Italia e nel mondo che lo utilizzano.

Sei un’operatore sanitario, un malato, un caregiver? Frequenta un Corso di Reiki e inizia ad utilizzare questa tecnica semplice e versatile per il benessere tuo e degli altri.

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy