Come smettere di fumare con l’aiuto del Reiki

Il Reiki può rappresentare un valido aiuto e una facile tecnica per gestire le dipendenze in genere e per smettere di fumare. Fumare è una cattiva abitudine estremamente difficile da sradicare. Smettere di fumare può essere molto difficile perché il fumo non rappresenta solo una dipendenza fisica da una sostanza (nicotina) ma porta con sé implicazioni più profonde legate al nostro modo essere. Smettere di fumare è difficile anche perché la nostra mente è contraria al cambiamento e legata a riti e schemi comportamentali. Abbandonare il fumo significa riprendere il controllo della mente e liberare la mente e il corpo da una cattiva abitudine che ha radici profonde.

In che modo il Reiki aiuta a smettere di fumare?

Moltissime persone smettono di fumare dopo aver sperimentato la tecnica Reiki:

Dopo il corso di primo livello qualcosa di importante si è smosso. Fin da subito il Reiki è entrato nelle mie abitudini e necessità quotidiane, e pur non trattando molte persone, ho praticato ogni giorno l’autotrattamento. Ho sentito che si smuoveva più energia e mi sono interessata a sperimentare su di me gli effetti della pratica quotidiana. Io ero fumatrice accanita da 30 anni, e a distanza di un mese esatto dal corso, ho smesso di fumare, perché sentivo che se facevo Reiki il livello di energia aumentava, se accendevo una sigaretta perdevo tutto quanto. Una prova forte, ancora un po’ ne soffro, ma ho una buona carica e questo è un bel deterrente per non ricominciare. Ho gestito le crisi di astinenza con l’autotrattamento e arrivavo al sopore, quindi..funziona davvero!” Barbara (tratto dalle Testimonianze sul Reiki)

Al di là delle testimonianze riportate da chi pratica Reiki o da chi ha sperimentato trattamenti da un operatore, anche molti studi avvalorano l’utilità di questa tecnica in riferimento alle dipendenze da alcol e droghe.

Il Reiki aumenta la vitalità e la salute del corpo aiutandolo a purificarsi dalle tossine dannose. Questo è importante per chiunque voglia smettere di fumare, perché più veloce e più completa è la disintossicazione della nicotina dal sistema, più velocemente il corpo può superare i sintomi di astinenza.

Molti ex fumatori ritengono che il Reiki li aiuti ad affrontare meglio lo stress e che quindi diminuisca la necessità di sigarette. Altri scoprono che il Reiki li aiuta a diventare più sensibili ai veri bisogni del proprio corpo e che il fumo non si adatta più a questo nuovo livello di consapevolezza.

Quindi, una breve lista dei motivi per cui il Reiki è utile per smettere di fumare e resistere alla sindrome da astinenza sono i seguenti:

  • Il Reiki ri-equilibra il tuo campo energetico
  • Rafforza il tuo sistema immunitario
  • Migliora la capacità del tuo corpo di guarire se stesso
  • Rilassa la mente e il corpo
  • Elimina lo stress

Ci sono stati anche alcuni casi in cui le persone smettono di fumare spontaneamente, dopo alcuni giorni o settimane di pratica del Reiki. Alcuni abbandonano l’abitudine al fumo in modo naturale, dato che semplicemente non sentono più il bisogno di fumare. Si percepiscono più calmi e rilassati tanto che il fumo non li interessa quanto in passato. Non avvertono neanche i sintomi di astinenza.

Le tecniche insegnate nel Corso Reiki di secondo livello possono rappresentare una marcia in più per chi ha problemi con il fumo, una sorta di “turbo”! E’ possibile, infatti, lavorare sugli aspetti più mentali ed emotivi nonché agire sul meccanismo della dipendenza e sulla situazione che si vuole ri-equilibrare.

Chiaramente è utile non limitare l’uso del Reiki alla sola finalità di smettere di fumare. La frequenza di un Corso di Reiki di primo livello può migliorare tutta la propria vita nelle sue varie manifestazioni (corpo, mente, emozioni, spirito).

Il Reiki non è l’unico strumento che può aiutarti se vuoi smettere di fumare. Approfondisci come funziona la tua mente e come utilizzarla efficacemente invece che esserne vittima: clicca qui

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy