Liberarsi dai bagagli antichi e pesanti delle vite precedenti

Perchè ci portiamo dalle vite precedenti un pesante bagaglio fatto di sentimenti negativi, fobie, sensi di colpa, rabbia, ecc….?
La spiegazione appare chiara quando si fa attenzione a quali sentimenti ci portiamo dietro: prendiamo il caso della rabbia, per esempio…..
Per fortuna non ci portiamo dietro tutti i momenti di rabbia che abbiamo provato in vita… dopo poche vite ne saremmo sommersi!
E nemmeno alcuni momenti di rabbia a caso: da quel che ho potuto constatare fino ad ora, nulla è lasciato al caso nell’universo!
Al contrario, i sentimenti che ci portiamo dietro sono esattamente quelli che avevamo sul punto di morte: se per esempio eravamo molto arrabbiati perché ci avevano condannato a morte ingiustamente, in questa vita avremo una rabbia di fondo, saremo molto intolleranti verso le ingiustizie, magari ci sentiremo sempre vittime anche senza una valida ragione. Proprio come allora, sebbene più attenuato.

Sarebbe forse più giusto chiederci: ma perché non ce ne liberiamo tra una vita e l’altra, prima di re-incarnarci?
In effetti sarebbe più pratico! Come hanno sperimentato molte persone durante le regressioni, nel mondo spirituale, che si incontra tra una vita e l’altra, c’è solo pace, amore, impossibile provare sentimenti negativi. Si potrebbe dire che le vibrazioni nel mondo spirituale sono troppo alte, lo zaino di negatività non può seguirci perché è fatto di vibrazioni più “pensanti”, “dense”, per cui per forza lo lasciamo qui ed appena torniamo… ecco il nostro bagaglio che ci aspetta!

Dunque sembra una buona idea alleggerire lo zaino MENTRE siamo ancora in questa vita: le regressioni hanno anche questo scopo, l’80% delle persone si libera di fardelli antichi!

Articolo di Marco Coppo

Vuoi sperimentare una sessione di Regressione alle vite precedenti? Clicca qui.
La scuola ilReiki non propone solo Regressioni, guarda tutte le nostre attività!

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy