Il Reiki per le donne: i benefici in ginecologia e per la qualità della vita

Sempre più donne sperimentano nuovi strumenti e tecniche complementari per affrontare i loro problemi di salute e migliorare il loro benessere e la qualità della loro vita. Il Reiki è uno strumento davvero utile per alleviare alcuni dei loro piccoli e grandi disturbi.

Sebbene la maggior parte dei problemi di salute siano comuni a uomini e donne, queste ultime sono particolarmente inclini a determinati disturbi di genere. Le principali preoccupazioni per la salute delle donne sono spesso legate alla salute sessuale, alla gravidanza, al seno, ai problemi mestruali, alla menopausa, ai tumori ginecologici e all’osteoporosi. A questi si aggiungono disturbi collegati allo stile di vita come problemi cardiaci, depressione, insonnia, diabete, disturbi digestivi e una serie di altri problemi che le donne condividono con gli uomini.

Il Reiki: una risorsa preziosa per le donne

Un numero sempre più crescente di persone, soprattutto donne, si rivolge alle tecniche energetiche ed il Reiki può rappresentare per una donna una risorsa davvero preziosa.
Il Reiki è una tecnica giapponese di rilassamento, riduzione dello stress e ripristino della salute psico-fisica attraverso l’uso della cosiddetta “energia universale”, ovvero quell’energia che per la fisica moderna permea l’intero universo.
Semplice da imparare – in sole 13 ore di corso – e pratico da usare, il Reiki ci consente di trasmettere questa energia a noi stessi e agli altri, aiutandoci a riportare in equilibrio corpo e mente e stimolando la straordinaria capacità di auto-guarigione del nostro organismo.
Negli ultimi anni si sono moltiplicate gli studi sul Reiki riguardanti i benefici di questa tecnica. Al di là delle evidenze scientifiche il Reiki si è ampiamente diffuso fondamentalmente perchè è una tecnica molto semplice (possono apprenderla anche bambini, anziani e ammalati) e che funziona!
I trattamenti di Reiki possono essere ricevuti rivolgendosi ad un operatore ma il reale valore aggiunto di questa tecnica è la possibilità di apprenderla. Frequentando, infatti, un Corso di Reiki è possibile imparare a realizzare auto-trattamenti in autonomia.

In quali occasioni il Reiki può supportare le donne?

Il Reiki rappresenta una tecnica complementare, non si sostituisce alla medicina e ai tradizionali metodi terapeutici, piuttosto ne potenzia i risultati contenendone gli eventuali effetti collaterali.
Sono davvero numerose le fasi della vita e le problematiche a cui applicare i trattamenti Reiki:

Cancro al seno: cosa può fare il Reiki?

Il carcinoma alla mammella, malattia sempre più frequente nelle donne (ormai 1 su 8 si ammala nell’arco della propria vita), merita una citazione a parte.
Numerosi studi supportano l’efficacia del Reiki in pazienti colpiti da tutti i tipi di cancro. Nello specifico esistono anche ricerche che hanno esplorato i benefici del Reiki per le donne con cancro al seno.
L’Abramson Cancer Center ha pubblicato rapporti che dimostrano che, se combinato con trattamenti tradizionali, l’uso del Reiki può ridurre i livelli di stress, alleviare l’ansia, migliorare il rilassamento e ridurre la percezione del dolore nei pazienti con cancro.
Breastcancer.org, organizzazione senza scopo di lucro dedicata a fornire un’affidabile, completa e aggiornata informazione sul cancro al seno e la salute del seno attraverso la sua comunità online, ha inserito nel suo sito la tecnica del Reiki descrivendola e fornendo utili consigli per le donne operate di tumore al seno.
Ormai molte donne affette da tumore al seno s’interessano all’idea di utilizzare il Reiki per ridurre i sintomi di questa condizione, gli effetti collaterali dei trattamenti e lo stress che accompagna questa malattia.
Inoltre, poiché il Reiki è completamente non invasivo e non ha praticamente alcun effetto collaterale, è adatto per la maggior parte delle pazienti con cancro al seno. Questa tecnica non interferisce con nessun altro trattamento per il cancro, quindi può essere usato in sicurezza in qualsiasi fase terapeutica (anche in stadi avanzati e in presenza di metastasi).

La parola ai medici

La dott.ssa Jeri Mills, specializzata in ostetricia e ginecologia, in una recente intervista in cui le viene chiesto “Cosa mai fa scrivere a una scienziata, una veterinaria e un medico un libro sul Reiki?“, risponde: “Perché funziona!“. Leggi la sua testimonianza.
Al Columbia Hospital di New York il Reiki è utilizzato in sala chirurgica dal dott. Sheldon Marc Feldman, capo divisione di chirurgia senologica e oncologia chirurgica del seno. Leggi la sua testimonianza.

Sei una donna (ma non solo!) che vuole migliorare la propria salute e il proprio benessere?
Frequenta un Corso Reiki di primo livello e inizia da subito a portare equilibrio nella tua vita e in quella di chi ti sta vicino!

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy