Il Reiki come tecnica complementare nella fibromialgia: uno studio

Nel 2021, all’interno del 12° Forum scientifico: educazione, scienza e tecnologia realizzato in Brasile, è stato presentato lo studio “Fisioterapia em fibromialgia: Reiki como pratica integrativa” che evidenzia i benefici del Reiki nella gestione del dolore nei pazienti con fibromialgia (soprattutto nei disturbi del sonno).

La fibromialgia è considerata una sindrome reumatica di eziologia sconosciuta, caratterizzata da dolore muscoloscheletrico diffuso e cronico, ampio diffuso e bilaterale.
La letteratura mostra un impatto significativo della fibromialgia sulla qualità della vita e del sonno dei pazienti.
La riabilitazione è fondamentale ed è possibile impiegare tecniche complementari come il Reiki (dal 2017 riconosciuto dal Sistema Sanitario Unificato SUS del Brasile come fonte terapeutica finalizzata a rafforzare e sbloccare i “nodi energetici”).

Obiettivi

L’obiettivo dello studio era verificare l’efficacia del Reiki sui disturbi del sonno provocati dalla fibromialgia.
Il disturbo del sonno compare frequentemente nei pazienti, superando il 70% dei casi, ed è caratterizzato da una sensazione di sonno non ristoratore. Questa disfunzione del sonno è associata a una tensione muscolare costante, che porta a microlesioni ricorrenti nel tessuto muscolare. Dato che l’ormone GH, responsabile della riparazione muscolare viene prodotto durante il sonno, con la carenza nella sua produzione, il dolore diventa cronico, poiché le lesioni tissutali non vengono riparate.

Metodologia

Lo studio è stato realizzato attraverso una revisione di articoli e contenuti individuati nei data base virtuali: BVS, Lilacs, Medline ricercando i termini Fibromyalgia, Therapeutic Resources in Fibromyalgia, Reiki, Sleep Disorders, nel periodo dal 1995 al 2020.

Risultati

Il Reiki agisce, ripristinando la qualità del sonno dei pazienti, senza procedure dolorose, farmacologiche o invasive, curando così un insieme, fisico, emozionale, mentale e spirituale. La fibromialgia è correlata infatti anche alla sfera emotiva, essendo considerata un disturbo da stress somatico, che si manifesta con sintomi fisici. 
Il Reiki come trattamento energetico ha dimostrato, quindi, di essere efficace nella gestione del dolore nei pazienti con fibromialgia, soprattutto nei disturbi del sonno, ripristinando il benessere fisico, emotivo e mentale attraverso il riequilibrio energetico del corpo.

Leggi il testo completo dello studio.

Consulta gli altri studi sul Reiki e l’utilizzo del Reiki negli ospedali in Italia e nel mondo.

Vuoi apprendere il Reiki e sperimentare i benefici per te e i suoi cari?
Frequenta un Corso di Reiki e inizia ad utilizzare in autonomia questa tecnica semplice e versatile.

Non puoi frequentare un Corso Reiki?
Ricevi trattamenti da un operatore! È possibile, infatti, ottenere comunque i benefici di cui hai bisogno affidandosi ai trattamenti Reiki in presenza oppure a distanza.


Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy