I benefici del Reiki nell’isterectomia per le femmine di cane: uno studio

Nel 2020 durante la X Jornada de Iniciacao Cientifica e Tecnologica (UFFS Universidade Federal da Frointera Sul – Brasile) è stato presentato lo studio “Terapia Reiki no pós-operatório de cadelas submetidas à ovariohisterectomia” che ha identificato i benefici dei trattamenti Reiki per femmine di cane a cui era stato asportato utero e ovaie.

I benefici del Reiki per gli animali sono noti. Moltissimi reikisti che hanno appreso la tecnica la usano regolarmente con i propri animali. Questo studio però è davvero interessante in quanto si occupa di verificare i benefici del Reiki direttamente sull’animale e non usa l’animale, come altri studi, in quanto “cavia” per capire quanto il Reiki può essere utile all’uomo.

Premessa

I farmaci utilizzati comunemente per il trattamento del dolore nel periodo postoperatorio sono oppioidi e farmaci antinfiammatori non steroidei. Nonostante la loro ampia efficacia presentano alcune limitazioni di utilizzo in certi gruppi di pazienti, come quelli affetti da disturbi di coagulazione e con patologie riferite a reni, fegato e
area gastrointestinale. Ma anche altre forme di controllo del dolore si sono dimostrate efficaci come l’agopuntura e…il Reiki.

La metodologia

Sono state selezionate 12 femmine di cane di età compresa tra 2 e 6 anni e di peso corporeo di 4,8 e 12,6 kg, non gravide e sane.
Lo studio è stato condotto presso l’Unità Ospedaliera Veterinaria dell’Università (SUHVU), nel campus Realeza. Gli animali sono stati ricoverati 24 ore prima dell’intervento chirurgico, durante il quale sono rimasti in una stanza climatizzata individuale al fine ridurre la paura e l’ansia.
Dopo il digiuno di acqua e cibo gli animali sono stati valutati utilizzando due scale del dolore, la forma compatta della scala del dolore Glasgow (CMPS-SF) e la scala analogica visiva (EVA). Entrambi sono stati eseguiti da due
valutatori formati (che ignoravano i trattamenti utilizzati sugli animali). La prima valutazione è stata effettuata
prima della somministrazione del farmaco pre-anestetico e successivamente nella fase post-operatoria.
Dopo l’intervento chirurgico gli animali sono stati assegnati in modo casuale a 3 gruppi sperimentali con 10 animali ciascuno: gruppo di controllo (senza nessuno trattamento o manipolazione), gruppo placebo (finti trattamenti Reiki) e gruppo Reiki (trattamenti da operatori di terzo livello Reiki).
Successivamente, ogni animale è stato portato nella stanza inizialmente assegnata rimanendoci per 24 ore

I risultati

Il gruppo di animali sottoposti a reali trattamenti Reiki ha evidenziato punteggi nella scala del dolore inferiori a quelli del gruppo placebo e di controllo.
Solo gli animali dei gruppi placebo e controllo hanno avuto la necessità di ricevere un’analgesia aggiuntiva nel periodo postoperatorio.
Lo studio ha, quindi, concluso che il Reiki abbia contribuito a favorire all’analgesia nel periodo post-chirurgico delle femmine sottoposte a ovarioisterectomia.

Leggi il testo completo dello studio.

Consulta gli altri studi sul Reiki e l’utilizzo del Reiki negli ospedali in Italia e nel mondo.

Sei un veterinario oppure ti vuoi prendere cura dei tuoi animali sperimentando i benefici del Reiki?
Frequenta un Corso di Reiki e inizia ad utilizzare in autonomia questa tecnica semplice e versatile.

Non puoi frequentare un Corso Reiki?
Richiedi un operatore per trattamenti Reiki! È possibile, infatti, provare i benefici di questa tecnica affidandosi ai trattamenti Reiki in presenza oppure a distanza.
Scrivi a segreteria@ilreiki.it

Condividimi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Questo sito utilizza cookie (anche di terze parti) per garantirti la migliore fruibilità dei contenuti. Per sapere quali Cookie utilizziamo e su come puoi modificare le tue preferenze visita la nostra Privacy Policy